//
you're reading...
Articoli, Media, Social network

Pinterest, interessante?

PinterestEbbene sì, sono curioso, e alla fine mi sono iscritto. A questo punto posso cominciare a domandarmi se mi serve davvero… L’altra domanda che invece mi faccio è: chi lo usa e (soprattutto) come?

Cos’è Pinterest? Sostanzialmente è un bookmark visuale, lavora infatti per immagini e le circolarizza. La particolarità è che la diffusione non è solo dell’immagine in se stessa, ma quello che questa si porta dietro, spesso un link o un logo ben evidenziato. Si genera così un interessante traffico di ritorno che ha di fatto un valore moltiplicativo, anche grazie ai sistemi già conosciuti nelle piattaforme social (share, like, ecc.).

Come si dice, le immagini valgono più di mille parole, che dal mio punto di vista non vale in senso assoluto perché alle parole sono molto affezionato, ma in questo caso, sicuramente, le immagini la fanno da padrone. In Pinterest si comunica per immagini quindi, lavorando sulle emozioni e sui codici visivi, generalmente immediati.

Delle prime cose che ho letto ho trovato un interessante articolo de IlSole24Ore, in cui il sito viene raccontato in questo modo: “ogni utente può esporre sulla propria bacheca le foto degli oggetti che ama (pin)attingendo a immagini in suo possesso o a quelle offerte dalla piattaforma stessa (repin), può esprimere il proprio parere sugli oggetti esposti su altre bacheche grazie ai commenti o ai “like”, e anche questa è storia già vista. La registrazione (ancora su invito) offre la possibilità di creare una propria rete di contatti appoggiandosi ad amici o follower a loro volta già iscritti a Pinterest”.
In Pinterest si connota una forte componente femminile, 8 utenti su 10 infatti sono donne, di età compresa tra 25 e 44 anni. Le categorie più frequentate, in virtù del pubblico di riferimento, sono quindi quelle che toccano i temi della bellezza, moda, eventi, matrimoni e tutto quanto si addice ad un’audience femminile.

È prematuro fare valutazioni e previsioni sul futuro di Pinterest, c’è però da dire che l’uso semplificato (per immagini) gli fornisce un grande vantaggio, nonostante la versione solo in lingua inglese, che per il pubblico mass-interattivo italiano potrebbe essere un limite.
Comincerò quindi a usare questo “nuovo” social network? Sinceramente non lo so, intanto però ci provo, in fondo basta un clic per cominciare a “pinnare”…

Follow Me on Pinterest

Alcune risorse:

Aggiornamenti:

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

QUOTES…

think outside the box

categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: